/ Foto Gallery

Foto Gallery

 

 

12

Elettroniche – Elegant Line

 

15

Elettroniche – Elegant Line

 

16

Elettroniche – Copper Line

 

13

Elettroniche – Elegant Line

 

 

18

Audio Table

 

 

LS3.0 Environment 2 black

Blue Moon AT – LS3 diffusore 4 vie + Super tweeter – Finitura nera

 

LS3.0Environment 2

Blue Moon AT – LS3 diffusore 4 vie + Super tweeter – Finitura nera-rame

 

LS3.0 Environment 1 nere

Blue Moon AT – LS3 diffusore 4 vie + Super tweeter – Finitura nera

 

LS3.0 ambiente 1

Blue Moon AT – LS3 diffusore 4 vie + Super tweeter – Finitura nera-rame

 

LS2.5 Environment 7

Blue Moon AT – LS2.5 diffusore 4 vie – Finitura nera-rame

 

LS2.5 Environment 2

Blue Moon AT – LS2.5 diffusore 4 vie – Finitura nera-rame

 

LS2.5 Environment 3

Blue Moon AT – LS2.5 diffusore 4 vie – Finitura nera-rame

 

LS2.5 Environment 4

Blue Moon AT – LS2.5 diffusore 4 vie – Finitura nera-rame

 

LS2.5 Environment 5

Blue Moon AT – LS2.5 diffusore 4 vie – Finitura nera-rame

 

 

LS2.5 Environment 6

Blue Moon AT – LS2.5 diffusore 4 vie – Finitura nera-rame

 

 

La Blue Moon ha una sua filosofia progettuale che si fonda sulla naturalezza della riproduzione musicale. Per tendere a tale obiettivo seguiamo due percorsi principali. Il primo riguarda l'uso di amplificatori di potenza elevata (classe D con alimentazione simile a quella analogica). Il secondo si occupa di diffusori che impiegano molti trasduttori (Linea Source). Queste due strategie mirano a sfruttare solo una piccola parte del lavoro prodotto dai componenti in modo da ridurre notevolmente la distorsione a vantaggio della qualità del suono. Un'altra scelta progettuale importante è quella della Multi Amplificazione grazie alla quale l'evento sonoro risulta il più vicino possibile all'evento reale. Tutto questo in aggiunta al nostro lettore di file innovativo, al nostro preamplificatore senza condensatori elettrolitici, al nostro musicalissimo convertitore, ai nostri cavi con percorsi paralleli e ai nostri tavolini con prese di corrente integrate e filtro di rete passivo. La naturalezza della riproduzione, ossia la verità della riproduzione dell’evento sonoro, è però condizionata anche da fattori esterni alla catena d’ascolto. Due sono i principali fattori condizionanti esterni. Il primo è certamente l’ambiente dove si ascolta. E’ importante che la sala d’ascolto abbia un buon equilibrio tra assorbimento e riflessione; ad essa dovrà essere dedicata la massima attenzione nella messa a punto delle sue capacità di accogliere la riproduzione dell’evento audio. Nel libro Dizionario Enciclopedico dell’Audio Hi Fi l’autore ha dedicato molti paragrafi a questa problematica, dando utili indicazioni alla taratura dell’ambiente d’ascolto. http://www.edizionirockshock.it/manuale-guida/bruno-fazzini-dizionario-enciclopedico-audio-hi-fi/ Il secondo fattore riguarda le incisioni che gli appassionati hanno a disposizione. La maggioranza delle registrazioni disponibili oggi sono di qualità non adeguata perché orientate e pensate per impianti economici se non addirittura per ascolti in auto. In virtù di questo i fonici con pochi scrupoli audiofili calcano la mano, realizzando incisioni afflitte da evidenti compressioni e povere di realtà dinamica, ma cariche altresì di esasperazioni innaturali in alcune gamme di frequenza. Allora cosa fare? Nell’ottica di poter ascoltare qualunque album in modo da godere della bellezza artistica di ogni opera, possiamo ovviare alle scadenti registrazioni in commercio proponendo di collezionare la Best Recordings, una selezione di incisioni di riferimento assoluto da noi elaborata scelta fra tutta la produzione mondiale.