[cml_media_alt id='5537']26 BlueMoon Audio Techology logo Piantini Fazzini 4[/cml_media_alt]

/ Teoria e Tecnica / Circuiti e Cabinet

Circuiti e Cabinet

 

Circuiti e Cabinet

 

Circuiti

Le parti più critiche di un sistema di riproduzione audio sono i circuiti analogici di pre-amplificazione.

Questi ricevono un segnale debole nell’ ordine dei milli-volt.  Le elettroniche lo devono solo amplificare, senza variarlo nella sua forma e senza farlo contaminare da fonti esterne. Quindi, dopo questa elaborazione, devono passarlo allo stadio successivo, quello dell’amplificatore.

Perchè questo avvenga, bisogna usare materiali di alto livello (resistenze, condensatori, cavi, componenti attivi) che influenzino il suono il meno possibile. Bisogna anche usare tecniche di montaggio che impediscano il deterioramento di questo segnale. Cablaggi, saldature, schede elettriche con piste ramate di alto livello, sono molto importanti.

Noi di Blue Moon abbiamo scelto di usare la cablatura in aria anche per i circuiti integrati e la componentistica passiva a corredo. I cavi di collegamento interno, inoltre, sono della stessa qualità dei cavi di collegamento, per avere una unità totale nella trasmissione del segnale.

 

Cabinet

In acustica ci sono 2 postulati inoppugnabili:

1 Qualunque oggetto di qualunque materiale sia fatto, se colpito da un onda sonora inizia a vibrare, ed esso stesso emette un suono.

2 Ogni materiale ha un moto di vibrazione proprio e produrrà un suono tipico di quel materiale.

Partendo da questi principi per quanto riguarda l’Hi.Fi. possiamo semplificare dicendo che ogni materiale di cui sono composte la parti del nostro sistema, emette un proprio suono.  Questo  si somma a quello del segnale musicale da riprodurre influenzandolo.

Appare evidente la necessità di contrastare questa contaminazione non voluta.

Anche da un punto di vista elettrico, il materiale con cui sono costruiti i cabinet delle elettroniche influenza il suono.

 

I box hanno anche il compito

di schermare e isolare elettricamente il segnale presente al loro interno dalle spurie prodotte dai campi elettromagnetici in cui il segnale è immerso.

Questa azione di isolamento è diversa a seconda del materiale con cui sono realizzati i box stessi.

Normalmente l’industria usa 4 tipi di materiale, a seconda della qualità finale del componente: ferro, allumino, rame, acciaio inox.

Già dagli anni 90, dalla collaborazione con Be Yamamura, sperimentalmente abbiamo verificato che i materiali migliori.  I migliori sono quelli che influenzano in maniera minore il segnale da cui sono attraversati, sono il rame e l’acciaio inox.

Come Blue Moon, abbiamo ritenuto che il rame fosse il materiale più idoneo, sia da un punto di vista sonoro, elettrico e costruttivo. Pertanto, tutti i cabinet delle nostre elettroniche sono realizzati con questo materiale.

 

Link di approfondimento

Circuiti e Cabinet

 

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *